X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Procura valida anche se cambia il legale rappresentante

Gli eventi che coinvolgono la persona giuridica sono a questi fini irrilevanti

/ Antonino RUSSO

Martedì, 9 aprile 2019

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2183 del 25 gennaio 2019, ribadisce un interessante principio in tema di validità della procura ad litem conferita nella lite in cui è coinvolta una società.

Nel caso delineato ai giudici di piazza Cavour, la società ricorrente prospettava un vizio di violazione di legge, lamentando l’erroneità della decisione della competente Commissione tributaria regionale, laddove veniva ritenuto inammissibile il ricorso introduttivo poiché, al momento della proposizione di tale atto, il soggetto che pur aveva rilasciato il mandato ad litem al difensore tecnico non era più rappresentante legale della società, sebbene la suddetta qualità sussistesse alla data in cui era avvenuto detto conferimento.

Nella sentenza che ne è sortita, è stato osservato che l’orientamento, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU