X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 16 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Per le tariffe INAIL nozioni di attività complementare e sussidiaria invariate

Per una corretta classificazione si tiene conto anche di tali operazioni collegate alle lavorazioni principali

/ Fabrizio VAZIO

Martedì, 9 aprile 2019

Le tariffe dei premi INAIL approvate con il DM 27 febbraio 2019 non hanno cambiato la nozione di operazioni complementari e sussidiarie necessaria ai fini di una corretta classificazione delle attività svolte.

Va anzitutto precisato che l’art. 9 comma 1 delle nuove modalità di applicazione delle tariffe dei premi (MAT) prevede che, agli effetti delle tariffe, per lavorazione si intende il ciclo di operazioni necessario perché sia realizzato quanto in esse descritto, comprese le operazioni complementari e sussidiarie purché svolte dallo stesso datore di lavoro e in connessione operativa con l’attività principale, ancorché siano effettuate in luoghi diversi.

Secondo le istruzioni tecniche delle tariffe dei premi 2000 è operazione complementare quella che costituisce un complemento dell’attività ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU