X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 25 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Titoli del circolante da svalutare se venduti prima dell’approvazione del bilancio

/ Silvia LATORRACA

Martedì, 16 aprile 2019

Il DL 119/2018 (conv. L. 136/2018) prevede una deroga ai criteri di valutazione in bilancio dei titoli del circolante, che consente ai soggetti che adottano i principi contabili nazionali di mantenere, nei bilanci 2018, i medesimi valori risultanti dal bilancio precedente, evitando la svalutazione in base al valore di realizzazione desumibile dall’andamento del mercato. Nell’applicazione della deroga è necessario prendere in considerazione i fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio.

Con particolare riferimento all’analogo regime previsto dal DL 185/2008 (conv. L. 2/2009) per gli esercizi 2008-2012, il documento interpretativo OIC 3 ha osservato che assumono rilievo, per esempio:
- la cessione dei titoli a un corrispettivo inferiore a quello risultante dall’applicazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU