X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

LAVORO & PREVIDENZA

Costituzionale l’accertamento dei contributi agricoli con stima tecnica

L’INPS può imporre all’azienda agricola contributi per un numero di giornate superiori risultanti da stima tecnica eseguita in sede di ispezione

/ Daniele SILVESTRO

Mercoledì, 29 maggio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la sentenza n. 121/2019, la Corte Costituzionale si è espressa sulla legittimità dell’art. 8 comma 3 del DLgs. 375/93 (riguardante la razionalizzazione dei sistemi di accertamento dei lavoratori dell’agricoltura e dei relativi contributi) rispetto agli art. 3, 38, 76 e 77 della Costituzione, sollevata dalla Corte di Appello di Roma.
In sintesi, la Consulta ha dichiarato legittimo l’accertamento dei contributi previdenziali agricoli basato non più su criteri presuntivi, ma sulla stima tecnica del fabbisogno di manodopera dell’azienda, in quanto non pregiudica la tutela previdenziale dei lavoratori e non viola i principi di uguaglianza e di ragionevolezza.

Si afferma dunque la piena compatibilità tra l’imposizione dei contributi per il maggior numero di giornate

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU