X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 16 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Salta l’esclusione da gare per irregolarità non definitive

La norma è stata stralciata dal decreto Sblocca cantieri, ma rimane il problema delle gare in essere prima della conversione

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Sabato, 8 giugno 2019

Nel passaggio al Senato del disegno di legge di conversione al DL 32/2019 è stato stralciato l’art. 1, comma 1, lett. n) del decreto, ovvero la tanto contestata norma che inseriva tra le cause di esclusione dalle procedure di gara di cui all’art. 80 del DLgs. 50/2016 (Codice degli appalti), anche l’ipotesi di violazioni tributarie “non definitivamente accertate”.

Anche se ancora non è stato concluso l’iter parlamentare (martedì prossimo inizierà l’esame alla Camera) e al netto di ogni valutazione più ampia sul “destino” che avrà il Codice degli appalti (il quale potrebbe addirittura essere sospeso), questa è sicuramente una notizia da accogliere con favore. La norma licenziata nel DL 32/2019, come segnalato anche su Eutekne.info (si veda ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU