X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 12 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / OPERAZIONI STRAORDINARIE

Nelle trasformazioni progressive rivalutazione del magazzino imponibile

La deroga al principio generale di cui all’art. 110 del TUIR è presente negli artt. 172 e 173 e si applica a fusioni e scissioni, ma non nell’art. 170

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 18 giugno 2019

A seguito di operazioni di fusione, scissione, ma anche di trasformazione progressiva da società di persone a società di capitali, può accadere che sul piano contabile si proceda all’iscrizione di maggiori valori sui beni dell’attivo “ereditati” dalla società avente causa.
Nelle fusioni e nelle scissioni ciò può dipendere dall’imputazione del disavanzo da annullamento o da concambio; nelle trasformazioni progressive può dipendere invece dalla emersione di plusvalori in sede di determinazione del capitale della società risultante dalla trasformazione che deve risultare dall’apposita perizia di stima a “valori attuali degli elementi dell’attivo e del passivo”, ai sensi dell’art. 2500-ter comma 2 c.c.

Con riguardo a tutte e tre le operazioni ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU