X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 16 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Incerti i presupposti del controllo congiunto per le società a controllo pubblico

/ Edoardo MORINO

Lunedì, 8 luglio 2019

Al fine di stabilire se una società possa essere qualificata come società a controllo pubblico occorre accertare se sia configurabile il controllo ai sensi dell’art. 2 comma 1 lett. b) e m) – recanti, rispettivamente, le definizioni di “controllo” e di “società a controllo pubblico” – del DLgs. 175/2016 (c.d. “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”).
In questa prospettiva rileva la nozione di “controllo congiunto”, oggetto di un dibattito in cui sono di recente intervenute le Sezioni Riunite della Corte dei Conti con la sentenza 22 maggio 2019 n. 16, in cui la Corte ricorda che tale nozione, coniata dalla giurisprudenza amministrativa, evoca la possibilità di accordi più o meno formali tra pubbliche amministrazioni.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU