X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 8 dicembre 2019

IL CASO DEL GIORNO

Costi capitalizzati con dubbio IRAP

/ Luca FORNERO

Martedì, 9 luglio 2019

Se l’impresa produce da sé i beni necessari per lo svolgimento dell’attività (si pensi a un impianto costruito internamente, con proprio personale), occorre procedere alla capitalizzazione dei costi necessari alla realizzazione.

In particolare, i costi interni (es. costi per il personale, ammortamenti) oppure esterni (es. acquisti di materiali) sostenuti per la realizzazione interna di beni materiali e immateriali devono essere ordinariamente rilevati nel corso dell’esercizio, sulla base della loro natura, in una delle voci dell’aggregato “B - Costi della produzione” (documento OIC 12, § 54).
Al termine dell’esercizio, i costi in esame sono capitalizzati nell’attivo patrimoniale, con contropartita nella voce “A.4 - Incrementi di immobilizzazioni

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU