X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 1 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Difensore responsabile solo con attività omessa dal probabile esito positivo

La Cassazione ha escluso la responsabilità di un avvocato che aveva proposto appello tardivamente

/ Antonino RUSSO

Lunedì, 8 luglio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il tema della responsabilità civile del difensore (e, tra questi, quello tributario) riveste un crescente interesse e questo forse in ragione di un “effetto derivato” della sempre maggiore rilevanza assunta, negli ultimi anni, dalla responsabilità civile inerente lo svolgimento della professione medica.
Tale responsabilità ha natura contrattuale nei confronti del proprio assistito ed è afferente all’opera professionale o intellettuale, ex artt. 2229 ss. c.c. o, più eccezionalmente, il contratto di mandato, così come disciplinato dagli artt. 1712 e 1713 c.c.

La giurisprudenza ritiene che l’obbligazione del professionista forense debba essere inquadrata nelle c.d. obbligazioni di mezzi (Cass. n. 8863/2011), tanto che al difensore è richiesto di svolgere la sua attività ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU