X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 5 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Crediti accise compensabili su Province diverse se autorizzati

Necessaria l’autorizzazione preventiva all’utilizzo del credito, non basta la sola presentazione dell’istanza di trasferimento del credito

/ Lorenzo UGOLINI

Venerdì, 12 luglio 2019

L’operatore economico non può compensare in maniera unilaterale il proprio credito accise sull’energia elettrica maturato su una Provincia a copertura di un debito esistente su una Provincia diversa senza il previo nulla osta della Dogana competente per la Provincia presso la quale è sorto il credito. Tale principio è stato espresso dalla Cassazione con la sentenza n. 18618 depositata ieri, che ha confermato l’atto di accertamento dell’Ufficio doganale e le relative sanzioni.

In particolare, una società che opera nel settore dell’energia elettrica aveva compensato il proprio credito, sorto in una Provincia italiana, con un debito maturato presso un’altra Provincia, senza tuttavia comunicare preventivamente alle Dogane coinvolte l’operazione ed esserne

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU