X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 16 febbraio 2020

IL CASO DEL GIORNO

Ammesso il ripensamento sull’uso del credito IVA trimestrale

/ Mirco GAZZERA

Sabato, 17 agosto 2019

Il soggetto passivo che ha maturato un credito IVA in uno dei primi tre trimestri solari dell’anno può chiedere il rimborso o utilizzarlo in compensazione nel modello F24, qualora sia di importo superiore a 2.582,28 euro (cfr. R.M n. 132/99) e sussista almeno uno dei presupposti previsti dall’art. 38-bis comma 2 del DPR 633/72 (aliquota media, operazioni non imponibili, acquisto di beni ammortizzabili, ecc.).

La scelta in ordine all’utilizzo del credito IVA trimestrale è manifestata nel quadro TD del modello IVA TR. Dopo la presentazione di quest’ultimo, tuttavia, il soggetto passivo potrebbe essere interessato a modificare la destinazione del credito.
A titolo esemplificativo, si pensi alle ipotesi nelle quali:
- è stato chiesto di utilizzare in compensazione il credito ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU