X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 17 novembre 2019

LAVORO & PREVIDENZA

Gestione commercianti d’obbligo se si partecipa al lavoro aziendale

Si tratta di uno dei requisiti previsti per legge e deve sussistere con abitualità e prevalenza

/ Silvano IMBRIACI

Giovedì, 22 agosto 2019

Ai sensi dell’art. 1 comma 203 della L. 662/96, l’iscrizione alla gestione commercianti dell’INPS è obbligatoria ove ricorrano congiuntamente i requisiti previsti dalla legge: la titolarità o gestione di imprese organizzate o dirette in prevalenza con il lavoro proprio e dei propri familiari, la piena responsabilità ed i rischi di gestione (requisito che non vale per i soci di srl), la partecipazione al lavoro aziendale con carattere di abitualità e prevalenza e il possesso, ove richiesto, di licenze e qualifiche professionali (cfr. ex multis Cass. n. 3835/2016).

L’individuazione della natura e del perimetro dei concetti di abitualità e prevalenza, spesso si è scontrata, nei fatti, con la difficoltà di distinguere, soprattutto in quelle realtà aziendali sufficientemente

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU