X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 24 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Capital gain con «vista» sulle società immobiliari

La prossima entrata in vigore della Convenzione Multilaterale BEPS aumenterà i casi di doppia imposizione rispetto allo scenario attuale

/ Gianluca ODETTO

Mercoledì, 4 settembre 2019

Il regime convenzionale delle plusvalenze su partecipazioni si trova, per quanto riguarda l’Italia, in una sorta di limbo.
Nel recepire la Convenzione Multilaterale BEPS, infatti, non sono state espresse riserve per quanto riguarda l’art. 9 del Trattato: conseguentemente, le Convenzioni bilaterali stipulate dall’Italia si intenderanno automaticamente modificate, consentendo la tassazione in entrambi gli Stati (se, naturalmente, quello della fonte così prevede nella sua legislazione interna) delle plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni in società immobiliari:
- a condizione che la “prevalenza” del patrimonio immobiliare sussista anche solo per un solo giorno dell’anno solare;
- anche per le cessioni di quote di società di persone e di trust.
Tale

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU