X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 15 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La rottamazione dei ruoli chiude il processo solo con l’intero pagamento

Appurati i pagamenti, l’estinzione è per cessazione della materia del contendere

/ Alfio CISSELLO

Sabato, 21 settembre 2019

La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 23543 depositata ieri, afferma, sebbene in termini non del tutto chiari, che l’estinzione del processo in caso di rottamazione dei ruoli avviene per cessazione della materia del contendere.

Il problema nasce dal fatto che la rottamazione dei ruoli di cui all’art. 6 del DL 193/2016 (il cui beneficio consiste nel solo stralcio di sanzioni e interessi di mora), poi prorogata e riaperta dal DL 148/2017, era a dir poco laconica sul tema inerente ai nessi tra rottamazione e contenziosi pendenti. Non a caso, nell’ultima rottamazione, disciplinata dall’art. 3 del DL 119/2018, il legislatore non ha ripetuto l’errore, normando in modo minuzioso la fattispecie.

In occasione della rottamazione ex DL 193/2016, la norma si limitava a sancire ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU