X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 7 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sanzione di 1.000 euro per ogni F24 scartato

La misura potrebbe essere inserita nel decreto fiscale; il MEF annuncia lo slittamento al 16 marzo 2020 del versamento della rata del 16 novembre

/ Alfio CISSELLO e Massimo NEGRO

Martedì, 15 ottobre 2019

Per ora, nel decreto fiscale, di sicuro pare esserci quanto reso noto ieri sera dal MEF, ossia il differimento al 16 marzo 2020 del pagamento della rata del 16 novembre 2019 per i titolari di partita IVA, con il quale si prevedono maggiori entrate nel 2020 per circa tre miliardi di euro. Il Ministero ha anche comunicato che ammonta a circa 10,7 miliardi il gettito versato il 30 settembre dai contribuenti ai quali si applicano gli ISA e dai forfetari e che le proiezioni 2019 dei risultati dell’autoliquidazione mostrano per l’anno in corso uno scostamento positivo di quasi 1,5 miliardi.

Per quanto riguarda le altre possibili misure del DL, stando alle ultime bozze potrebbe trovare conferma uno dei punti cardine dell’attuale Esecutivo ai fini dei controlli antievasione: cercare ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU