X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 12 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Variazione del regime preclusa dal comportamento concludente

/ Paola RIVETTI

Sabato, 2 novembre 2019

Capita non di rado che la decisione di utilizzare un certo regime fiscale venga successivamente rivalutata, giungendo alla conclusione che sarebbe stato più conveniente utilizzare un diverso regime. Si pone, quindi, la questione se sia possibile intervenire per rettificare l’originaria scelta.

Le casistiche che intendiamo esaminare sono quelle in cui trova applicazione il DPR 442/97 il quale, per quanto concerne la validità di regimi di determinazione dell’imposta e di regimi contabili di natura opzionale, dà rilevanza unicamente alla loro concreta attuazione sin dall’inizio dell’anno o dell’attività, privilegiando, in altri termini, il comportamento concludente del contribuente o le modalità di tenuta delle scritture contabili (si tratta, ad esempio, dei regimi

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU