X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 5 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Per i professionisti l’esonero dall’assicurazione INAIL non è sempre certo

L’obbligo può infatti ricorrere per i soci della STP, mentre sono esclusi i professionisti riuniti in studi associati

/ Fabrizio VAZIO

Giovedì, 7 novembre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Normalmente si afferma che i professionisti non hanno obbligo assicurativo INAIL, e ciò è certamente vero in linea generale, tenuto conto che essi non sono ricompresi nell’elenco di cui all’art. 4 del Testo unico approvato con DPR 1124/65.
Tuttavia nel corso degli ultimi anni si sono succedute le note dell’INAIL volte ad assicurare i liberi professionisti, sia pur in casi specifici.

Innanzitutto, l’Istituto assicuratore ha affermato che i soci della società tra professionisti di cui al DM 34/2013 sono assicurabili. Tale posizione, viene assunta per la prima volta con la circ. INAIL n. 35 del 13 settembre 2017 dedicata alle società tra professionisti iscritte all’Albo dei Consulenti del lavoro.
La circolare dedica un’ampia disamina all’istituto della STP ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU