X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 29 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sanzioni al committente che non controlla l’appaltatrice inadempiente

Secondo la nuova norma è sanzionata anche l’omessa comunicazione dell’inadempimento all’Agenzia delle Entrate competente entro 90 giorni

/ Caterina MONTELEONE e Massimo NEGRO

Venerdì, 13 dicembre 2019

La riscrittura dell’art. 4 del DL 124/2019, a seguito del Ddl di converionsione in legge approvato dalla Camera e trasmesso al Senato, modificando gli obblighi previsti a carico dell’impresa appaltatrice, affidataria e subappaltatrice e del committente, ha ridefinito anche il regime sanzionatorio.

L’attuale art. 4 del DL 124/2019 ha restituito all’impresa appaltatrice, affidataria e subappaltatrice l’obbligo di versare le ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, lasciando al committente la funzione di controllo della determinazione e del tempestivo versamento delle ritenute stesse.

Conseguentemente, il nuovo comma 4 prevede che il committente incorra in sanzioni innanzitutto nel caso in cui non chieda all’impresa appaltatrice, affidataria ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU