X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 30 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Informative OLAF con valenza probatoria

Per la Cassazione ai fini della tutela del contraddittorio occorre distinguere fra indagini interne ed esterne

/ Valeria BALDI

Lunedì, 20 gennaio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tanto la relazione finale dell’OLAF quanto le informative interlocutorie fornite nel corso dell’indagine costituiscono elementi di prova nei procedimenti amministrativi e giudiziari degli Stati membri. In caso di trasmissione di informazioni, il diritto al contraddittorio anticipato vige soltanto per le indagini interne, mentre i dati acquisiti nel corso delle indagini esterne sono riservati e l’osservanza delle garanzie sul contraddittorio endoprocedimentale è rinviata alla successiva fase della notifica di un provvedimento da parte delle Autorità nazionali.
Questi i principi espressi dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 28359/2019.

La vicenda trae origine da un’indagine condotta dall’OLAF in merito a una frode sulle importazioni di elementi di fissaggio

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU