X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Addizionale IRES «transitoria» per i concessionari nel settore dei trasporti

Occorrono, tuttavia, chiarimenti specifici sulla base imponibile del nuovo prelievo

/ Luisa CORSO e Gianluca ODETTO

Giovedì, 9 gennaio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 1 commi 716-718 della L. 160/2019 (legge di bilancio 2020) introduce un’addizionale IRES del 3,5% sul reddito derivante da attività svolte sulla base di concessioni nel settore dei trasporti.
Si tratta, nello specifico, di:
- concessioni autostradali;
- concessioni di gestione aeroportuale;
- autorizzazioni e concessioni portuali rilasciate ai sensi degli artt. 16 e 18 della L. 28 gennaio 1994 n. 84;
- concessioni ferroviarie.

Come nel caso dell’addizionale relativa agli intermediari finanziari (art. 1 comma 65 della L. 208/2015) sono individuate regole specifiche per i soggetti in regime di consolidato e trasparenza fiscale.
In particolare, i soggetti che hanno esercitato l’opzione per la tassazione di gruppo determinano il reddito da assoggettare all’addizionale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU