X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 13 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nuovi limiti al regime forfetario ad efficacia incerta

Potrebbero esserci aperture sull’interpretazione della nuova disciplina per esigenze di tutela dell’affidamento dei contribuenti

/ Paola RIVETTI e Enrico ZANETTI

Mercoledì, 15 gennaio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono in corso in questi giorni le verifiche sui requisiti d’accesso e sulle cause ostative per accedere o permanere nel regime forfetario nel 2020. Se tali operazioni risultano relativamente semplici rispetto alle condizioni operative già dall’anno scorso, un certo grado di incertezza sembra emergere rispetto ai limiti reintrodotti dalla legge di bilancio 2020.

Considerando i presupposti del regime già operativi per il 2019 (e confermati per il 2020), il limite di 65.000 euro deve essere verificato in base ai ricavi e ai compensi incassati nel 2019, mentre, per le cause ostative, la situazione è diversificata.
I soggetti che applicano il regime agevolato nel 2020 non possono:
- utilizzare regimi speciali IVA e di determinazione forfetaria del reddito,
- avere la residenza fiscale all’estero ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU