X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 2 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Pensioni LPP tassate al 5% solo se interviene l’intermediario italiano

L’Agenzia delle Entrate esclude l’applicazione dell’imposta sostitutiva se le prestazioni o le rendite risultano incassate all’estero

/ Salvatore SANNA

Martedì, 28 gennaio 2020

Con la risoluzione n. 3, pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul regime impositivo applicabile alle prestazioni erogate dalla previdenza professionale obbligatoria svizzera (LPP) ad un soggetto residente in Italia.

Tali prestazioni, definite anche “secondo pilastro” delle previdenza elvetica, hanno il compito dI integrare le prestazioni delle istituzioni previdenziali AVS (assicurazione vecchiaia, invalidità e superstiti Svizzera) e AI (assicurazione invalidità).
Nel caso analizzato dall’Agenzia, l’erogazione della prestazione pensionistica può avvenire esclusivamente per il tramite di un conto bancario svizzero appositamente previsto e definito conto di “libero passaggio secondo pilastro”.

Ai fini dell’imposizione in Italia di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU