X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 2 giugno 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Valorizzazione edilizia esclusa se l’acquirente è una SGR

Per il trasferimento immobiliare effettuato dalla società di gestione nell’interesse del fondo niente registro, ipotecaria e catastale fisse

/ Cecilia PASQUALE

Venerdì, 21 febbraio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il trasferimento immobiliare effettuato dalla società di gestione nell’interesse del fondo comune d’investimento immobiliare non accede alle agevolazioni per la valorizzazione edilizia previste dall’art. 7 del DL 34/2019. Lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella risposta a interpello n. 70, pubblicata ieri.

L’art. 7 del DL 34/2019 (c.d. decreto “crescita”) prevede, fino al 31 dicembre 2021, l’applicazione delle imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa (200 euro ciascuna, per un totale di 600 euro), per i trasferimenti di interi fabbricati a favore di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che, entro 10 anni dall’acquisto, provvedano alla demolizione e alla ricostruzione ovvero alla realizzazione degli

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU