X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 6 giugno 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Adeguatezza degli assetti organizzativi fuori dal rinvio delle procedure di allerta

L’assetto adottato dalle imprese deve consentire un adeguato monitoraggio di elementi qualitativi e quantitativi

/ Fabrizio BAVA e Alain DEVALLE

Giovedì, 2 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le recenti notizie di proroghe dell’entrata in vigore delle procedure di allerta per le imprese che non hanno superato i parametri di cui all’art. 2477 c.c., successivamente estesa, a seguito del DL 9/2020, a tutte le imprese assoggettate alla disciplina, non deve distogliere l’attenzione dal tema degli assetti organizzativi, con il rischio di indurre gli imprenditori nell’errore di non adeguarsi alle nuove prescrizioni di cui all’art. 2086 c.c.

Si ricorda che le imprese che operano in forma societaria o collettiva, dal 16 marzo 2019, sono tenute ad adottare un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato “anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi dell’impresa e della perdita della continuità aziendale (...)”. L’assetto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU