X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 26 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sul mutuo ipotecario in bonis soluzione più favorevole per il debitore

Il Codice della crisi risolve il dibattito per il mutuo ipotecario sull’abitazione o sui beni strumentali dell’impresa del sovraindebitato

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Martedì, 18 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Una questione ben affrontata dal Codice della crisi in materia di procedure di sovraindebitamento riguarda la gestione dei debiti derivanti dai mutui in bonis garantiti da una ipoteca iscritta sulla casa di abitazione principale o sui beni strumentali all’esercizio dell’impresa del debitore.

Intorno a questo tema, vigente e, soprattutto, silente la L. 3/2012, si è sviluppato un interessante dibattito in seno sia alla giurisprudenza di merito che a quella di legittimità. Come già anticipato su Eutekne.info (si veda “Esclusione dal piano del mutuo ipotecario in bonis” del 25 novembre 2019), alcune decisioni di merito hanno ritenuto possibile contemplare, in sede di proposta di accordo di composizione o di piano del consumatore, il mantenimento delle originarie scadenze ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU