X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 1 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

DTA trasformate in crediti a utilizzo immediato

Il beneficio è riservato alle società che cedono crediti deteriorati e che hanno nella propria disponibilità perdite fiscali ed eccedenze ACE

/ Gianluca ODETTO

Giovedì, 30 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di ieri della L. 24 aprile 2020 n. 27, di conversione del DL 18/2020 (c.d. “Cura Italia”), in vigore da oggi, trova il suo assetto definitivo la normativa contenuta nell’art. 55 del decreto che, con la riscrittura dell’art. 44-bis del DL 34/2019, prevede nuove e più favorevoli modalità di trasformazione in crediti d’imposta delle imposte anticipate riferibili a perdite fiscali ed eccedenze ACE nella disponibilità delle società (intendendosi per tali le società di capitali). L’assetto definitivo, in realtà, è quello che deriva dalla versione originaria del decreto, non essendo state approvate le proposte emendative che avrebbero chiarito aspetti dubbi dell’agevolazione, i quali rimangono quindi tali e richiederanno

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU