X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Trasferimenti anticipati ai sistemi sanitari regionali per l’emergenza

Le disposizioni dell’art. 117 del decreto Rilancio incentivano la disponibilità di cassa e permettono di evitare sovraindebitamenti a carico delle Regioni

/ Paolo BIANCONE

Martedì, 9 giugno 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 117 del decreto “Rilancio” (DL 34/2020) prevede la concessione di anticipazioni finanziarie e trasferimenti per specifiche attività a sostegno dei sistemi sanitari regionali e a tutela di attività speciali e urgenti per fronteggiare la diffusione della pandemia da COVID-19. Le disposizioni contenute nell’articolo in oggetto incentivano la disponibilità di cassa e permettono di evitare sovraindebitamenti a carico delle Regioni, tenuto conto che le spese per i 144.658 ricoveri per COVID-19 si stima ammontino a 1.226.137.474 di euro.

In particolare, il DLgs. 56/2000, richiamato dall’art. 117, prevede che le Regioni finanzino il sistema sanitario regionale attraverso entrate proprie (ticket e entrate da prestazioni intramoenia) e fiscalità regionale (quota parte ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU