X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Presunzione relativa per la prova del trasporto nelle cessioni intra Ue

Assonime auspica che la dichiarazione di ricezione dei beni possa essere resa cumulativamente

/ Simonetta LA GRUTTA

Sabato, 6 giugno 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la circolare n. 11 di ieri, 5 giugno 2020, Assonime è tornata a esprimersi in merito alle nuove norme che regolano la prova del trasporto dei beni nelle cessioni intra Ue, al fine, tra l’altro, di illustrare le interpretazioni più rilevanti fornite dalla Commissione europea con le “Note esplicative” relative alle “soluzioni rapide 2020” e i chiarimenti emanati di recente dall’Agenzia delle Entrate (risposta del 23 aprile 2020 n. 117, circolare del 13 maggio n. 12).
L’Associazione aveva effettuato una prima disamina della medesima fattispecie con la circolare n. 29 del 2019, nella quale ha fornito un resoconto anche degli ulteriori tre “2020 quick fixes”.

Si ricorda che, a partire dal 1° gennaio 2020, sono applicabili le nuove disposizioni ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU