Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Accesso al rimborso IVA per il non residente senza intervento della S.O. in Italia

/ Emanuele GRECO e Simonetta LA GRUTTA

Venerdì, 24 dicembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

In materia di rimborsi IVA per i soggetti non residenti, una questione non pienamente risolta concerne il diritto al rimborso, mediante dichiarazione annuale o modello TR, in capo ai soggetti passivi dotati di stabile organizzazione in Italia.

Si fa riferimento al disposto dell’art. 30 comma 2 lett. e) del DPR 633/72, il quale limita il diritto al rimborso annuale dell’eccedenza detraibile IVA, sempreché superiore a 2.582,28 euro, ai soggetti che si trovino “nelle condizioni previste dal terzo comma dell’articolo 17” (analoga condizione è prevista, per il rimborso trimestrale, ai sensi dell’art. 38-bis comma 2). Si tratta, quindi, dei soli soggetti non residenti in Italia privi di stabile organizzazione, i quali si sono identificati direttamente ai fini IVA ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU