X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 14 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Società senza bilanci a rischio

L’omesso deposito per cinque anni consecutivi potrebbe attivare d’ufficio il Conservatore

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 13 luglio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DL semplificazioni, approvato “salvo intese” dal Consiglio dei Ministri, interviene anche sulle procedure di cancellazione dal Registro delle imprese al fine di preservarne la chiarezza e l’ordine ovvero per assicurare che lo stesso rappresenti fedelmente la realtà imprenditoriale operante sul territorio.

Attualmente, le procedure “ufficiose” tese al perseguimento di tale risultato sono contemplate dal DPR 247/2004 (in tema di cancellazione d’ufficio di imprese individuali, società di persone e imprese artigiane) e dall’art. 2490 comma 6 c.c. (in tema di cancellazione d’ufficio di società di capitali).

La prima – evidenzia la relazione di accompagnamento al DL – non è a oggi riuscita a garantire la totale e costante pulizia del Registro per la ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU