X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Cessione di edificio da ultimare imponibile a IVA

Per l’Agenzia la cessione risulta estranea all’art. 10 comma 1 nn. 8-bis e 8-ter del DPR 633/72, trattandosi di un bene ancora nel circuito produttivo

/ REDAZIONE

Mercoledì, 5 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

È imponibile a IVA la cessione, operata da una società, a favore di un’impresa di costruzione, di un’area con sovrastante fabbricato in corso di costruzione, classificato catastalmente come F/3, che sarà oggetto di un intervento di ristrutturazione a seguito di parziale demolizione.
Lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella risposta a interpello n. 241, pubblicata ieri.

Il caso di specie faceva riferimento all’acquisto, da parte di un’impresa di costruzione, di un complesso immobiliare (un albergo mai ultimato: l’edificio presenta alcuni divisori interni ma l’impiantistica è assente), che viene ceduto da una spa.
La cessionaria intende realizzare un intervento edilizio qualificato come “ristrutturazione edilizia” dal piano urbanistico territoriale, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU