X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rinviate a settembre le rate dei bonari scadute a dicembre, gennaio e febbraio

Secondo l’Agenzia delle Entrate, anche in tal caso vale la proroga della rata successiva

/ Alfio CISSELLO

Mercoledì, 12 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

In ragione dell’art. 144 del DL 34/2020 (non interessato, almeno per ora, dalle modifiche del c.d. decreto “Agosto”), gli avvisi bonari emessi a seguito di liquidazione automatica/controllo formale della dichiarazione, se scadenti tra l’8 marzo e il 31 maggio possono essere effettuati, senza aggravio di sanzioni e interessi, entro il 16 settembre 2020.
Le somme potranno essere dilazionate in 4 rate mensili di pari importo a decorrere dal 16 settembre 2020.
Ciò vale sia per la prima rata che per le rate successive, così come per l’eventualità in cui il contribuente ritenga di pagare in unica soluzione.

L’Agenzia delle Entrate, con le risposte a interpello nn. 259 e 260 pubblicate ieri, si è soffermata sulla “sorte” delle rate, successive alla prima, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU