X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 29 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

La Cassazione conferma l’ineleggibilità di Civetta all’Ordine di Roma

Respinto il ricorso del Consiglio capitolino, che intanto ha già indetto le nuove elezioni. Il Commissario potrebbe non avere il tempo di insediarsi

/ Savino GALLO

Sabato, 19 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Si è conclusa, quasi fuori tempo massimo, la vicenda giudiziaria che ha visto coinvolto l’Ordine dei commercialisti di Roma. Nella giornata di ieri, infatti, la prima sezione civile della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 19605, ha rigettato il ricorso presentato dal Consiglio guidato da Mario Civetta contro la decisione del CNDCEC che, a seguito della prima pronuncia della Suprema Corte in merito al limite dei due mandati, aveva dichiarato ineleggibile l’attuale Presidente ed escluso la sua lista dalla competizione elettorale.

La vicenda nasce all’indomani delle elezioni per il mandato 2017-2020, quando i componenti delle due liste che avevano sfidato quella guidata da Civetta decidevano di ricorrere alla giustizia, adducendo l’ineleggibilità dell’attuale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU