X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 29 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Conferimento dell’usufrutto su partecipazioni escluso dal realizzo controllato

Il principio si ritiene applicabile anche al regime di scambio e conferimento di partecipazioni «qualificate» ex art. 177, comma 2-bis del TUIR

/ Salvatore SANNA

Sabato, 19 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta a interpello n. 381, l’Agenzia delle Entrate conferma la propria impostazione sull’ambito di applicazione del regime del conferimento di partecipazioni “a realizzo controllato” disciplinato dall’art. 177 commi 2 e 2-bis del TUIR in merito al conferimento del solo diritto di usufrutto sulla partecipazione.

Il caso di specie riguarda un contribuente che intende riorganizzare le partecipazioni di un ramo familiare mediante il conferimento dell’usufrutto detenuto sulle azioni di una società a una società di nuova costituzione interamente partecipata dal conferente.

Ai fini del calcolo del reddito del soggetto conferente (anche non imprenditore), il regime del “realizzo controllato” consente di valutare le azioni o le quote ricevute a ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU