ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / IAS

Nel lease back con pagamenti variabili la derivazione è più che rafforzata

L’IFRS 16 prevede una contabilizzazione differenziata a seconda che il trasferimento dell’attività si qualifichi o meno come una vendita

/ Luca MIELE e Valeria RUSSO

Lunedì, 5 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La fiscalità diretta delle operazioni di lease back contabilizzate a norma dell’IFRS 16 è strettamente connessa alle risultanze contabili, non essendovi disposizioni nel DM 5 agosto 2019 che “disattivino” la derivazione rafforzata. Infatti, il DM di endorsment fiscale dell’IFRS 16 reca unicamente una disposizione finalizzata a dare piena rilevanza fiscale all’utile/perdita dell’operazione e al costo residuo del ROU in capo al locatario-venditore nel caso in cui l’operazione si configuri come una vendita. Tali conclusioni si ritengono applicabili anche all’ipotesi di lease back con corrispettivo variabile.

L’IFRS 16 prevede una contabilizzazione differenziata del lease back a seconda che il trasferimento dell’attività dal locatario-venditore ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU