ACCEDI
Martedì, 21 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Nuovo potere di disposizione applicabile al settore vigilanza privata

Gli addetti sono esclusi dall’ambito del DLgs. 66/2003 e dal relativo sistema sanzionatorio previsto dall’art. 18-bis

/ Mario PAGANO

Giovedì, 3 dicembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La disciplina dell’orario di lavoro nel settore della vigilanza privata non è soggetta al DLgs. 66/2003, neppure sotto il profilo sanzionatorio, con la conseguenza di rendere applicabile il nuovo potere di disposizione, previsto dall’art. 14 del DLgs. 124/2004.
Questo quanto emerge dal parere n. 1062/2020 con il quale l’Ispettorato nazionale del Lavoro (INL) ha dato un riscontro a un quesito concernente l’organizzazione del lavoro per gli addetti ai servizi di vigilanza privata e, più in particolare, sui margini di applicazione del DLgs. 66/2003 in tale settore, ivi compreso l’art. 18-bis, che prevede il trattamento sanzionatorio.

Si ricorda che quello della vigilanza privata rappresenta un settore alquanto delicato al punto da trovare spazio all’interno ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU