X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 26 febbraio 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

La diffida accertativa vale anche per la Pubblica Amministrazione

Per l’Ispettorato nazionale del lavoro il provvedimento ispettivo è applicabile alla P.A. in qualità di obbligato solidale

/ Mario PAGANO

Venerdì, 15 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Pubblica Amministrazione può essere destinataria della diffida accertativa per crediti patrimoniali in qualità di obbligato solidale, ma non come debitore principale.
Questo è quanto chiarito dall’Ispettorato nazionale del lavoro (INL) che, con il parere n. 62 del 14 gennaio 2021, è ritornato ancora una volta sull’istituto della diffida accertativa, così come potenziato attraverso le modifiche introdotte con l’art. 12-bis del DL 76/2020 convertito (c.d. decreto “Semplificazioni”) e, più in particolare, sul suo ambito di applicazione.

Sul punto, si ricorda che la diffida accertativa, disciplinata dall’art. 12 del DLgs. 124/2004, viene adottata dal personale ispettivo ogni qual volta si accerti l’esistenza, a favore del lavoratore, di un credito patrimoniale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU