X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 1 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Stretta sull’accesso al credito nella zona euro per famiglie e imprese

Pubblicate le indagini trimestrali Abi e Bce sui finanziamenti in Europa e Italia

/ Stefano PIGNATELLI

Mercoledì, 20 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ieri è stata pubblicata l’indagine trimestrale Bce e quella mensile dell’Abi sul credito rispettivamente a livello di Eurozona e Italia.
Nell’indagine trimestrale Bce si legge che le banche della zona euro prevedono di inasprire ulteriormente l’accesso ai finanziamenti nel primo trimestre con molte aziende che dipendono da liquidità di emergenza a causa delle misure restrittive anti-COVID. Con gran parte dell’Europa in lockdown durante il 2020, il credito bancario è stato un salvagente per mantenere a galla le aziende e la Bce ha concentrato gran parte dei suoi sforzi nel mantenere basso il costo del credito per l’economia reale (segui tassi e costo del funding su www.aritma.eu).

Ma gli istituti di credito hanno iniziato a rendere più difficile l’accesso

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU