X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 1 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Coacervo ancora applicabile nell’imposta sulle donazioni

Non rilevano le donazioni operate quando l’imposta era soppressa

/ Anita MAURO

Giovedì, 28 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’istituto del coacervo, abrogato per l’imposta sulle successioni, opera ancora per l’imposta sulle donazioni. Tuttavia, esso non porta a conteggiare anche le donazioni precedenti che risultassero “fiscalmente irrilevanti”, in quanto operate nel periodo di soppressione dell’imposta o in quanto esenti. Lo ha affermato la Corte di Cassazione, nella pronuncia n. 727 del 19 gennaio 2021.
La motivazione della sentenza merita di essere ripercorsa, in quanto ben argomentata.

L’imposta sulle successioni e donazioni, introdotta dall’art. 2 comma 47 del DL 262/2006, configura una “nuova” imposta, che richiama, per la sua disciplina, la precedente normativa recata dal DLgs. 346/90, “in quanto compatibile”.
In questo contesto, la disciplina

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU