X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 6 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Immobili rivalutati per il passaggio all’euro negli utili dell’impresa familiare

L’aumento di valore degli immobili, seppur non direttamente determinato dall’apporto di lavoro, ha influito sulla redditività dell’impresa familiare

/ Cecilia PASQUALE

Sabato, 23 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La misura della partecipazione agli utili e agli incrementi del partecipante all’impresa familiare comprende anche l’incremento di valore degli immobili determinato dal passaggio di valuta dalla lira all’euro nel periodo 2001/2002, in quanto detto incremento di valore si è tradotto in un aumento di redditività dell’impresa medesima.
Così ha statuito la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 1401, pubblicata ieri.

Il caso di specie riguardava un’impresa familiare condotta dalla moglie, in cui era stato riconosciuto al marito partecipante il diritto di partecipazione agli utili e incrementi per l’attività prestata nell’impresa nella misura pari al 60%. Secondo la moglie, da detta quota dovevano essere esclusi gli incrementi di valore degli immobili

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU