X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nullo l’avviso al socio per motivazione illegittima dell’atto notificato alla società

L’atto presupposto costituisce parte integrante e imprescindibile della motivazione dell’atto derivato

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Sabato, 13 febbraio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il socio di una srl a ristretta base, destinatario di un avviso di accertamento fondato sulla presunzione di distribuzione di utili extra-bilancio, può contestare la carente motivazione dell’atto notificato alla società, richiamato per relationem, e questo anche se l’atto presupposto è ormai divenuto definitivo nei confronti della società per mancata impugnazione.
Infatti, in caso di motivazione per relationem, la motivazione dell’atto presupposto va a confondersi con quella dell’atto derivato, con la conseguenza che le ragioni giuridiche e i presupposti di fatto della pretesa vanno vagliati anche con riguardo all’atto presupposto, quale antecedente logico-giuridico del provvedimento destinato al socio.
È questo il condivisibile principio che si desume dalla lettura ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU