X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 10 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Entro il 31 marzo domande per il bonus quotazione PMI 2020

/ REDAZIONE

Venerdì, 26 febbraio 2021

x
STAMPA

Il Ministero dello Sviluppo economico, con una notizia, ricorda che è stato prorogato fino al 31 dicembre 2021 il credito d’imposta per sostenere la quotazione delle PMI sui mercati regolamentati o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo.

Le imprese potranno, infatti, usufruire di un credito d’imposta pari al 50% delle spese di consulenza sostenute, fino a un massimo di 500.000 euro. L’obiettivo è quello di rafforzare la patrimonializzazione delle PMI, favorendone la crescita anche in termini organizzativi e gestionali.
Per la misura è prevista una dotazione finanziaria di 30 milioni di euro.

Le PMI potranno presentare le domande per la concessione del credito d’imposta all’indirizzo:
Dgpiipmi.div05@pec.mise.gov.it.
Le tempistiche per la presentazione sono le seguenti:
- fino al 31 marzo 2021, per le domande relative ai costi sostenuti entro il 31 dicembre 2020;
- dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022, per quelle relative ai costi sostenuti entro il 31 dicembre 2021.

TORNA SU