X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

La locazione di un immobile può non configurare stabile organizzazione IVA

La Corte di Giustizia ne ha escluso il ricorrere in mancanza di proprio personale nello Stato

/ Emanuele GRECO e Simonetta LA GRUTTA

Mercoledì, 7 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Non costituisce una stabile organizzazione, ai fini IVA, la presenza di un fabbricato concesso in locazione in uno Stato membro, qualora il proprietario dell’immobile non disponga di personale proprio in tale Stato.
Il principio è stato affermato dalla Corte Giustizia Ue, nella sentenza del 3 giugno 2021, relativa alla causa C-931/19, con la quale è stata esaminata la nozione comunitaria di “stabile organizzazione”, agli effetti dei criteri di territorialità IVA previsti per le prestazioni di servizi dagli artt. 43 ss. della direttiva 2006/112/Ce.

Nel caso esaminato dalla Corte, una società di gestione immobiliare, avente sede a Jersey, concede in locazione un immobile di sua proprietà sito in Austria.
Per concludere l’operazione (secondo i fatti, la sola effettuata nel ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU