X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

FISCO

Il contraddittorio si può attuare anche con questionario

Secondo la Cassazione c’è lesione pure rispetto ad accertamenti nei confronti di terzi

/ Alice BOANO

Martedì, 20 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Vi è lesione del contraddittorio rispetto ad atti acquisiti da indagini presso terzi solamente ove il contribuente dimostri come, in mancanza di tale vizio, il procedimento si sarebbe potuto concludere in maniera diversa e quali ragioni avrebbe potuto in concreto far valere qualora il contraddittorio fosse stato tempestivamente attivato.
Così la Cassazione ha preso posizione ieri, 19 luglio 2021, con la sentenza n. 20436.

A seguito di indagine bancaria l’Ufficio emetteva nei confronti di una srl, nonché del socio unico, avvisi di accertamento per l’anno 2006 per IVA, IRES e IRPEF.
Veniva rilevato che dal conto corrente intestato al nipote del socio emergevano consistenti movimentazioni e queste, dalle dichiarazioni rese dall’interessato, erano interamente ascrivibili allo zio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU