X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

IMPRESA

Legittimo il recesso obbligatorio da srl

La Corte d’Appello di Torino riconduce la clausola a quella di esclusione

/ Maurizio MEOLI

Mercoledì, 25 agosto 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Lo statuto della srl può prevedere una clausola di recesso vincolato-obbligatorio.
A stabilirlo è la Corte d’Appello di Torino nella sentenza 30 giugno 2021.
Nel contesto di un piano di incentivazione dei dirigenti di una banca (la Banca Alfa) si prevedeva, tra l’altro, l’attribuzione ad essi, ad un prezzo vantaggioso (inferiore a quello proporzionale al patrimonio netto), di quote di una srl (la Beta srl), titolare del 23% circa della Banca Alfa e che, in forza di un patto di sindacato con altri istituti di credito, era in grado di controllare la stessa.

Nello statuto della Beta srl si ritrovava la seguente clausola: “Nell’ipotesi in cui i soci persone fisiche detentori di una quota di partecipazione minoritaria di Beta srl prestino anche la propria attività lavorativa ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU