X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

CONTABILITÀ

Contabilizzazione dei ricavi al valore di mercato con lo sconto sul corrispettivo

A fronte di minori ricavi di vendita si rilevano proventi finanziari negli esercizi di utilizzo del credito di imposta

/ Enrico ZANETTI

Sabato, 11 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le imprese che applicano lo sconto in fattura ex art. 121 del DL 34/2020 devono rilevare il ricavo di vendita della cessione di beni e/o prestazione di servizi in contropartita ad un credito corrispondente alla somma dei seguenti elementi:
- l’ammontare che sarà regolato tramite disponibilità liquide dal cliente;
- il valore di mercato del bonus fiscale che sarà ricevuto per effetto dello sconto in fattura applicato.

Così prescrive il documento OIC sulle modalità di contabilizzazione dei bonus fiscali, ai sensi della quale, però, il valore di mercato del bonus fiscale può essere sostituito dall’ammontare dello sconto concesso “così come risultante dalla fattura stessa” quando il valore di mercato del credito tributario “non sia desumibile” e, in ogni caso, quando

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU