X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

INIZIATIVE DI CATEGORIA

Il 17 settembre la prima «Giornata del Triveneto»

/ REDAZIONE

Sabato, 11 settembre 2021

x
STAMPA

Transizione ecologica, risparmio energetico, protezione dell’ambiente e riduzione dell’inquinamento globale. Su questi temi è incentrata la 1ª Giornata del Triveneto, evento che, come di consueto, apre la stagione formativa dell’Associazione dei dottori commercialisti e degli esperti contabili delle Tre Venezie (ADCEC Tre Venezie). L’evento, intitolato “DEFOX – DE-FOSSILIZZIAMOCI: Energia, Ambiente, Economia”, è in programma venerdì 17 settembre (ore 9.30) e si svolgerà in una cornice particolare: la centrale idroelettrica di Riva del Garda (TN).

“Al centro di questo incontro – spiega Fabio Marchetto, Presidente dell’ADCEC delle Tre Venezie – abbiamo voluto mettere temi di grande attualità, la transizione ecologica e la sostenibilità, trasversali non soltanto al dibattito economico, politico e sociale, ma anche al mondo dei professionisti che, attraverso le loro competenze, possono fornire un contributo importante ad accompagnare questo processo di cambiamento imprescindibile e necessario, a cui il PNRR darà un grande impulso”.

L’obiettivo, dunque, è ancora una volta quello di offrire agli iscritti l’occasione per “trarre nuovi spunti e nuove prospettive di sviluppo, dentro un contesto anche normativo in cui è fondamentale il ruolo dei professionisti sia dell’area tecnica che economico-giuridica”. Secondo Marchetto, il percorso di efficientamento e transizione energetica dell’impresa non può compiutamente realizzarsi senza l’affiancamento di un professionista, a cui è demandata la “ricerca dei finanziamenti e delle agevolazioni, l’elaborazione e la redazione dei piani di sviluppo e del bilancio-reportistica di sostenibilità”.

Aspetti, questi ultimi, su cui l’associazione ha già posto l’attenzione, sostenendo il progetto che si propone di verificare la presenza della dichiarazione non finanziaria (DNF) nelle prime 250 imprese (grandi e medie dimensioni) di Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia secondo l’Indice sintetico di performance (I.S.P.), che individua le società di capitali con le migliori condizioni patrimoniali, finanziarie e reddituali nell’arco degli ultimi 5 esercizi.

I risultati dell’analisi saranno presentati proprio nel corso della giornata, a cui prenderanno parte esperti dell’“energy economy”, dell’energy finance e delle tecnologie verdi, che affronteranno i temi della produzione e consumo delle risorse energetiche, dei costi per le imprese, della finanza verde, dell’Internet of Things (IoT) nella programmazione e gestione dei consumi e della mobilità sostenibile.

Dopo i saluti del Presidente Marchetto, prenderanno la parola, tra gli altri, Roberto Battiston, Professore ordinario di Fisica sperimentale presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Trento, Carlo Andrea Bollino, Presidente onorario AIEE, Paola Agnese Bongini, Professoressa ordinaria di Economia degli Intermediari finanziari dell’Università di Milano-Bicocca, Alessandro Mistretta, Consigliere della Banca d’Italia, Giacomo Frizzarin, Direttore della Divisione Small, Medium and Corporate di Microsoft Italia, Carlo Stagnaro, Direttore Ricerche e Studi dell’Istituto Bruno Leoni, e Marco Merler, Amministratore delegato di Dolomiti Energia.

TORNA SU