X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Il sequestro penale prevale solo sulla vendita fittizia

Garantito l’acquirente in buona fede anche senza trascrizione della compravendita

/ Maria Francesca ARTUSI

Sabato, 18 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La confisca per equivalente prevista in materia di reati tributari nell’art. 12-bis del DLgs. 74/2000 è una misura che ha natura eminentemente sanzionatoria ed è applicabile esclusivamente all’autore del reato. Ciò che rileva è, dunque, la effettiva disponibilità del bene da parte dell’autore del reato; elemento che segna il limite oltre il quale la confisca per equivalente (ed il sequestro ad essa finalizzato) non può spingersi, non potendo mai colpire beni di proprietà di persone estranee al reato, a prescindere dalla opponibilità o meno degli atti negoziali che possono aver determinato l’uscita del bene dal patrimonio dell’imputato (Cass. SS.UU n. 18374/2013).

Secondo la giurisprudenza la “disponibilità” del bene, quale presupposto del provvedimento,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU