ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

Dubbia la tassazione dei beneficiari di trust esteri

Gli operatori si interrogano sull’applicazione della nuova presunzione di imponibilità sulle attribuzioni e sulla determinazione della base imponibile

/ Dario AUGELLO e Paolo GIOVANNINI

Venerdì, 5 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ai fini delle imposte dirette, il regime fiscale del trust si divide tra trust opachi e trasparenti.
I redditi prodotti da trust opachi sono soggetti a IRES ex art. 73 del TUIR secondo le regole generali.
Diversamente, i redditi prodotti da trust trasparenti – ossia con beneficiari che vantano un diritto di credito sui redditi prodotti dal trust – sono imputati ai beneficiari quali redditi di capitale in proporzione alla quota di partecipazione individuata nell’atto istitutivo del trust.

L’imposizione fiscale sui beneficiari di trust trasparenti è disciplinata dall’art. 44, comma 1, lett. g-sexies e dall’art. 45 del TUIR, a seguito delle modifiche apportate dall’art. 13, comma 1 del DL 124/2019.
La riforma del 2019, da un lato, ha individuato quali redditi di capitale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU