X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

L’ipoteca illegittima non dà luogo a risarcimento in quanto è fiscale

Per la Cassazione non opera l’art. 96 comma 2 c.p.c.

/ Andrea CARINCI

Mercoledì, 1 dicembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La sentenza della Suprema Corte n. 36215 del 23 novembre 2021 sorprende per la soluzione resa; non tanto e non solo per il risultato raggiunto, quanto e prima per gli argomenti spesi.

I punti in discussione erano due. Il primo, promosso con il ricorso principale, aveva ad oggetto le modalità di notifica dell’iscrizione ipotecaria. Equitalia aveva infatti impugnato la sentenza della C.T. Reg. che aveva ritenuto la notifica dell’iscrizione ipotecaria inesistente. in quanto effettuata, non ai sensi degli artt. 137 c.p.c., quindi ai sensi delle regole processuali proprie della notifica, bensì con mera raccomandata. Qui la Corte ha gioco facile; dà ragione a Equitalia, richiamando i propri precedenti (Cass. n. 16949/2014), ossia ricordando come sia pacifico che la cartella di pagamento ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU